Zuccaro

In arrivo il 10 settembre 2020!cart1

Emil Behnke e Lennox Browne
La voce del fanciullo

A cura diIlaria Zuccaro
Con una prefazione di Tullio Visioli

Traduzione dall'inglese di Allegra Panini

 

Settembre 2020 / Paper / ISBN 978-88-88479-50-7 / 

112 pp. / italiano
Prezzo di copertina: € 15,00 Euro + spese di spedizione

Emil Behnke fu il più accreditato insegnante di canto ed esperto in materia di voce nell’Inghilterra di fine Ottocento. Lavorando insieme al dottor Lennox Browne, si dedicò alla voce parlata e cantata, con particolare attenzione alla voce bianca e alla sua trasformazione in voce adulta. Questo volume è un lavoro di interesse storico che conserva altresì un valore estremamente attuale. Appare qui per la prima volta in lingua italiana affinché possa essere fonte di ispirazione e spunto di riflessione per tutti coloro che, nel nostro Paese, lavorano con la voce dei bambini

Scarica qui l'Indice del libro.

Dalla Prefazione di Tullio Visioli

È sufficiente leggere qualche passaggio per rendersi conto della modernità dell’approccio di questo trattato sulla voce dei bambini e il suo impiego artistico, considerato in un’ottica antidogmatica e di pura ricerca, che mette a confronto le esperienze empiriche e le valutazioni di chi lavora (o è coinvolto) nel settore dei cori di voci bianche con le più aggiornate competenze mediche e scientifiche. Il tutto è presentato in una visione organica, nella quale suggerimenti e conclusioni non sono mai mostrati come definitivi ma, semplicemente, come i più plausibili alla luce delle conoscenze dell’epoca.

La parola alla curatrice
La voce del fanciullo
è un volume storico, di interesse storico, ma è anche molto attuale.
La scienza e gli strumenti tecnologici e medici hanno fatto passi giganteschi dai tempi dei Behnke e ovviamente in taluni casi alcune delle conclusioni riportate nel libro sono ormai desuete e superate; è sorprendente, però, quante intuizioni siano state invece confermate e nobilitate da un substrato di evidenze.
Da qui il valore estremamente attuale di poter leggere in italiano un’opera come La voce del fanciullo, sperando possa essere utile a tutti che lavorano con la voce dei bambini.

La curatrice
Ilaria Zuccaro si è diplomata col massimo dei voti in canto lirico presso il Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria ed è laureata in lettere a indirizzo storico-musicale. Canta fin dall’infanzia in molteplici formazioni corali partecipando a tourneè in Italia e all'estero e a prestigiose rassegne. Dal 2010 collabora col coro professionale "Ars Cantica" di Milano diretto da Marco Berrini.
Come solista ha cantato in diverse stagioni concertistiche nazionali e internazionali. Nel 2013 è stata selezionata, insieme all’organista Paolo Tarizzo, tra i 12 semifinalisti dell’International Xavier Darasse Organ Competition di Tolosa con un concept intitolato “Metamorphosis” che nel 2015 è diventato un progetto concertistico in occasione dell’invito dell’Orgelpark di Amsterdam. Nel 2016 ha cantato per MITO nel concerto “La voce degli archi” con Mario Brunello; nel 2017 ha debuttato il ruolo della Ninfa nell’”Euridice” di Caccini. Nel 2018 ha debuttato il Messiah al Teatro Goldoni di Livorno con l’Orchestra Filarmonica Marchigiana e ha cantato il ruolo di una Sirena nel “Peter Pan” di Bernstein sotto la direzione di Gianandrea Noseda. Nel 2019 ha cantato a Milano e Bobbio nella stagione del Divertimento Ensemble.
Tiene corsi di alfabetizzazione musicale per bambini e adulti per diverse associazioni e scuole di musica di Torino e per Unione Musicale Kids.
Svolge l’attività di preparatore vocale per alcuni cori in Piemonte e dal 2020 è docente di Fondamenti della Didattica del canto e vocalità corale alla Milano Choral Academy.
È co-autrice di due volumi sulla propedeutica musicale nella scuola materna e sull'alfabetizzazione musicale nella scuola primaria, editi entrambi da “Il Pennino”.
Ha inciso per Naxos “Péchés de vieillesse - Cori e quartetti vocali”.